Archivio Categoria: Informazione nel mirino

A gennaio Facebook ha commesso 14 nuove violazioni contro pagine palestinesi

A gennaio Facebook ha commesso 14 nuove violazioni contro pagine palestinesi

PIC. Un gruppo palestinese di social media ha condannato l’amministrazione di Facebook nella sua ingiusta campagna di censura contro le pagine palestinesi appartenenti ad agenzie di stampa o attivisti. Secondo un rapporto pubblicato sabato da “Sada Social”, a gennaio Facebook ha commesso 14 nuove violazioni contro i contenuti palestinesi pubblicati sulla sua piattaforma, inclusa la rimozione di nove pagine come … Continua a leggere

Israele lancerà programma per bloccare account antisionisti

Israele lancerà programma per bloccare account antisionisti

PIC. Venerdì 26 gennaio, il quotidiano israeliano Hayom ha rivelato che sarà lanciato un nuovo sistema israeliano per monitorare i post “antisemiti” sui social network. Secondo il giornale, il nuovo sistema, sviluppato dal ministero della Guerra israeliano, sarà il più avanzato al mondo. Il documento ha aggiunto che nella prima fase il sistema monitorerà i post di Facebook e Twitter scritti in … Continua a leggere

La Federazione dei giornalisti arabi condanna la censura di FB contro gli attivisti palestinesi

La Federazione dei giornalisti arabi condanna la censura di FB contro gli attivisti palestinesi

PIC. La Federazione dei giornalisti arabi (FAJ) ha denunciato i gestori di Facebook per aver bloccato gli account di attivisti palestinesi “senza una ragione convincente”. In una dichiarazione divulgata mercoledì, la federazione con sede al Cairo ha condannato tale pratica come “una palese violazione della libertà di opinione e di espressione, e un riflesso della sottomissione di Facebook alla volontà dell’entità … Continua a leggere

Protesta dei giornalisti contro l’interferenza dell’ANP

Protesta dei giornalisti contro l’interferenza dell’ANP

PIC. Martedì, un gruppo di giornalisti palestinesi ha organizzato un sit-in nella città di Ramallah per protestare contro la richiesta del ministero dell’Informazione di sostituire la direttrice di una stazione radio locale, in quanto non era stata approvata dalle autorità di sicurezza. I giornalisti hanno condannato l’interferenza degli apparati di sicurezza dell’Autorità Nazionale Palestinese per “nel lavoro dei media” e … Continua a leggere

La libertà di opinione secondo la “democrazia” israeliana: 280 Palestinesi arrestati per post nelle reti sociali

La libertà di opinione secondo la “democrazia” israeliana: 280 Palestinesi arrestati per post nelle reti sociali

PIC. La Commissione palestinese per i detenuti ed ex detenuti ha dichiarato che decine di cittadini palestinesi sono stati imprigionati da Israele per aver espresso le loro opinioni sulle pagine dei social media da quando l’intifada di Gerusalemme è iniziata, più di due anni fa.   In un comunicato stampa divulgato domenica 26 novembre, Abdul-Naser Farwana, direttore del dipartimento di … Continua a leggere

A ottobre, record di violazioni israeliane ai danni dei media palestinesi

A ottobre, record di violazioni israeliane ai danni dei media palestinesi

Betlemme-Ma’an. Nel mese di ottobre il Palestinian Center for Development and Media Freedoms (MADA) ha rilevato 28 episodi di violazione delle libertà dei media nei Territori occupati palestinesi, 27 dei quali sono stati portati avanti dalle forze israeliane, come si legge in una dichiarazione rilasciata dalla stessa organizzazione lo scorso mercoledì. Secondo l’organizzazione, il numero delle violazioni commesse dalle forze … Continua a leggere

Come Israele vince la guerra mediatica

Come Israele vince la guerra mediatica

Zeitun.info. Electronic Intifada. “Balcony Over Jerusalem: A Middle East Memoir” [“Un balcone su Gerusalemme: una memoria del Medio Oriente”], di John Lyons con Sylvie Le Clezio, HarperCollins (2017) Di tutti i pilastri che permettono di tenere in piedi il particolare tipo di colonialismo di insediamento e di apartheid israeliani, uno dei principali rimane il ruolo dei mezzi di comunicazione occidentali nell’amplificare l’hasbara … Continua a leggere

Marcia a Ramallah contro la legge sui “crimini informatici”

Marcia a Ramallah contro la legge sui “crimini informatici”

Ramallah-PIC. Martedì, a Ramallah, si è svolta una manifestazione di massa per protestare contro la legge sui “crimini informatici”, organizzata dal Coordinamento della difesa delle libertà pubbliche. Una petizione, firmata da centinaia di figure nazionali ha chiesto al Consiglio legislativo palestinese l’annullamento della legge. Il comitato lavora per porre fine alle attuali violazioni contro le libertà pubbliche in Cisgiordania e nella … Continua a leggere

450 Palestinesi arrestati per post su Facebook

450 Palestinesi arrestati per post su Facebook

Gaza-PIC.  Il Centro studi sui prigionieri palestinesi ha riportato l’arresto di 450 Palestinesi, comprese donne e bambini, dopo lo scoppio dell’Intifada di Gerusalemme, nell’ottobre del 2015, con il pretesto dell’istigazione attraverso le reti sociali. Il portavoce del centro, Riad al-Ashqar, ha dichiarato che l’occupazione ha sfruttato, dopo lo scoppio dell’Intifada di Gerusalemme, le pubblicazioni dei giovani palestinesi sulle reti sociali … Continua a leggere

Gaza, giornalisti manifestano contro il blocco da parte dell’ANP dei siti di informazione della Cisgiordania

Gaza, giornalisti manifestano contro il blocco da parte dell’ANP dei siti di informazione della Cisgiordania

Gaza-PIC.  Sabato 1° luglio, decine di giornalisti palestinesi hanno partecipato a una manifestazione di protesta nella Striscia di Gaza contro l’Autorità Nazionale Palestinese (ANP) per il blocco di alcuni siti di informazione della Cisgiordania. Alcuni giornalisti che lavorano per agenzie e centri di informazione, incluso il Palestinian Information Center (PIC), hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal Forum dei Giornalisti Palestinesi … Continua a leggere