Archivio Categoria: Città e aree della Palestina storica

Il villaggio Battir, un paradiso terrestre tra bellezza e storia

Il villaggio Battir, un paradiso terrestre tra bellezza e storia

Al-Khalil (Hebron) – PIC. Sulla strada principale che lega al-Khalil a Betlemme, non lontano dal villaggio al-Khidr, a sud-ovest della città di Betlemme, un meraviglioso panorama si offre allo sguardo dei passanti: è il paesaggio dei villaggi che sorgono accanto alle montagne di al-Quds: Hossan, Nahalin, al-Waldja e Battir. Il villaggio di Battir sorge in cima ad una collina e si … Continua a leggere

Il Muro di Buraq e la minaccia all’identità storica palestinese

Il Muro di Buraq e la minaccia all’identità storica palestinese

Gerusalemme-PIC. Il Muro Al-Buraq è uno dei più famosi luoghi storici della città occupata di Gerusalemme. È il muro che separa dalla moschea Al-Aqsa, estendendosi fino alla Porta dei marocchini a sud. Valore religioso. Il Muro ha una grande importanza religiosa per i musulmani. È associato al miracolo del Profeta Muhammad, conosciuto come Israa e Mi’raj (il viaggio notturno del … Continua a leggere

Al-Haram Al-Ibrahimi, luogo santo e conteso

Al-Haram Al-Ibrahimi, luogo santo e conteso

A cura dei Giovani Palestinesi in Italia. Un luogo caratteristico per cui è conosciuta la città di Al Khalil (Hebron) è la Moschea di Abramo, Al-Haram Al-Ibrahimi. È un complesso architettonico costruito su una serie di grotte sotterranee, a forma di parallelogramma. È la più importante moschea per i musulmani in Palestina, dopo la moschea al-Aqsa. In questo suggestivo luogo … Continua a leggere

Gerusalemme e le sue 11 porte

Gerusalemme e le sue 11 porte

A cura dei Giovani Palestinesi in Italia. La città di Gerusalemme è circondata da mura ed è possibile accedervi da diverse porte, una principale e altre secondarie. Il muro della città ha 11 porte delle quali 7 aperte e 4 chiuse. L’ingresso principale è situato nella parte settentrionale della città ed è chiamato “Porta di Damasco”, un modello architettonico militare … Continua a leggere

Beit Jala, il “tappeto verde”

Beit Jala, il “tappeto verde”

A cura dei Giovani Palestinesi d’Italia. Beit Jala è una città della Palestina che si trova di fronte a Betlemme e dista 10 km da Gerusalemme Sud. Il nome della città si dice derivi dall’aramaico e che significhi letteralmente “tappeto d’erba”. Questo paesino di 15.000 abitanti è conosciuto per la molteplicità delle strutture educative che appartengono a diverse confessioni, basti … Continua a leggere

Palestina, culla delle 3 religioni monoteiste

Palestina, culla delle 3 religioni monoteiste

A cura dei Giovani Palestinesi d’Italia. La Palestina è stata la culla delle tre religioni monoteiste: Ebraismo, Cristianesimo e Islam. Dai tempi più remoti è stata luogo di formazione di diverse grandi civiltà e sul suo terreno nacque la città più antica del mondo, Gerico. Nel corso degli anni la Palestina fu dominata da diverse civiltà. Ognuna di esse lasciò … Continua a leggere

Al-Jahalin: prima linea di difesa a Gerusalemme

Al-Jahalin: prima linea di difesa a Gerusalemme

Gerusalemme-PIC. Gli abitanti di Arab al-Jahalin vivono tra le colline e le valli che si stagliano da Gerusalemme Est alla città di Gerico. La tribù (qabila) dei beduini è stata vittima di dislocazioni per 60 anni. Eid Jahalin, rappresentante di cinque comunità residenti nell’area di Khan al-Ahmar, alla periferia di Gerusalemme, ha dichiarato che circa 200 persone di Arab al-Jahalin vivono … Continua a leggere