Archivio Categoria: Storie da Piombo Fuso. Storie sotto occupazione

Storie da Gaza: “Questo procedimento giudiziario era la mia unica speranza”

Storie da Gaza: “Questo procedimento giudiziario era la mia unica speranza”

Gaza – Pchr. Intorno alle 7.30 del 5 gennaio 2009, durante l’”Operazione piombo fuso”, le Forze israeliane  bombardarono da un carro armato l’abitazione di Hany ‘Abdel Dayem. Al momento dell’attacco la famiglia Dayem stava celebrando il lutto per la morte di un familiare, il medico ‘Arafa, ucciso il giorno prima nel corso di un altro attacco israeliano, mentre si trovava in … Continua a leggere

Storie sotto occupazione: “Mi dite perché non mi è permesso andare all’ospedale?”

Storie sotto occupazione: “Mi dite perché non mi è permesso andare all’ospedale?”

Gaza – Pchr. “Ero al quinto mese di gravidanza in attesa di mio figlio quando notai che qualcosa stava crescendo nel mio braccio destro. Andai all’ospedale e una parte venne rimossa e analizzata. Si rivelò essere cancro”, racconta Sabreen Okal, 27 anni, seduta su uno sgabello di plastica nella sua modesta abitazione nel campo profughi di Jabaliya. Sabreen è madre di … Continua a leggere

La Germania contribuisce a riabilitare le vittime di guerra a Gaza

La Germania contribuisce a riabilitare le vittime di guerra a Gaza

Gaza-InfoPal. Lunedì 18 febbraio, il centro al-Qattan per l’infanzia, in collaborazione con l’associazione educativa tedesca, Amici di Waldorf, hanno portato a termine il progetto “Area Amica”, rivolto ai bambini della zona di al-Samouni, che hanno subito forti traumi psicologici in seguito all’aggressione israeliana contro Gaza (operazione Piombo Fuso), avvenuta tra la fine del 2008 e gli inizi del 2009. Durante … Continua a leggere

Storie di quotidiana occupazione: “La mia famiglia è stata separata”

Storie di quotidiana occupazione: “La mia famiglia è stata separata”

Gaza – Pchr. A seguito del blocco illegale imposto da Israele, la Striscia di Gaza è stata spesso definita una “prigione all’aperto”. Ma essa per molti palestinesi è una prigione da ben prima dell’entrata in vigore del blocco. Nelle prime fasi dell’occupazione della Cisgiordania e della Striscia di Gaza, in corso dal 1967, le autorità israeliane fecero un censimento nei … Continua a leggere

“Mi negano la possibilità di pronunciare la parola ‘papà’”

“Mi negano la possibilità di pronunciare la parola ‘papà’”

Pchr. Jumana Alaa’Shahada Abu Jazar, 11 anni, aveva solo quattro mesi quando sua madre morì, e poco dopo suo padre venne arrestato e internato nelle carceri israeliane. Alaa’ venne arrestato mentre accompagnava suo padre in Israele per ottenere cure mediche. Dall’età di due anni a Jumana è stato negato l’accesso in Israele per “motivi di sicurezza”, e non ha più potuto … Continua a leggere

Storie da Gaza: “Il blocco è come una lenta agonia”

Storie da Gaza: “Il blocco è come una lenta agonia”

Gaza – Pchr. Ramadan Daoud Hussein ‘Abdel Bari, 51 anni, vive a Gaza con sua moglie, i loro 8 figli e la madre malata. Nel 1985 egli aprì una fabbrica di abbigliamento a Khan Younis. Dall’inizio della seconda intifada le crescenti limitazioni di movimento imposte da Israele hanno danneggiato gli affari di Ramadan, fino a negare, a lui e alla … Continua a leggere

“Avevamo troppa paura di stare sulla nostra terra”

“Avevamo troppa paura di stare sulla nostra terra”

Gaza – Pchr. Dal 2007 le autorità israeliane hanno unilateralmente e illegalmente istituito una “zona cuscinetto” lungo il confine, che ufficialmente si estende per 300 metri all’interno della Striscia di Gaza. Tuttavia, in realtà essa si estende fino a 1500 metri dalla recinzione, e viene fatta rispettare con l’uso della forza letale. Quest’area comprende circa il 35% dei terreni agricoli della Striscia … Continua a leggere

“La vista di quei bambini non mi uscirà mai dalla mente, è troppo orribile”

“La vista di quei bambini non mi uscirà mai dalla mente, è troppo orribile”

Pchr. “Amo il lavoro della Difesa civile da quando ero bambino. Seguivo in bicicletta i camion dei vigili del fuoco per le strade”, racconta Jamal Sehwail, 55 anni, attualmente direttore dei settori Evacuazione e Sviluppo della Difesa civile di Gaza. “Sono il responsabile degli incidenti complessi, nei casi in cui la cooperazione tra pompieri, paramedici e soccorritori si renda necessaria”, spiega … Continua a leggere

“Il mio insuccesso nella ricerca di un’occupazione non significa che io sia un incapace”

“Il mio insuccesso nella ricerca di un’occupazione non significa che io sia un incapace”

Pchr.  Il blocco imposto sulla Striscia di Gaza, entrato nel suo sesto anno, ha impedito alla stragrande maggioranza di palestinesi di mantenere i propri mezzi di sussistenza e ha loro negato il diritto a un adeguato standard di vita. Il blocco vieta le importazioni di merci e materiali nella Striscia di Gaza, compresi i prodotti agricoli e industriali. Esso limita … Continua a leggere