Centinaia di coloni invadono al-Aqsa

Gerusalemme occupata-PIC, MEMO e Quds Press. Domenica mattina, centinaia di coloni hanno invaso i cortili della moschea di al-Aqsa in gruppi, sotto stretta protezione della polizia.

Secondo fonti locali, oltre 330 coloni sono entrati nella moschea attraverso la porta al-Maghariba, e hanno visitato i suoi cortili.

Dopo l’Eid al-Fitr, la polizia israeliana ha ripreso a permettere ai coloni di entrare e visitare il complesso della moschea.

La moschea di al-Aqsa è invasa quotidianamente dai coloni, al mattino e al pomeriggio, tranne il venerdì ed il sabato.

La polizia israeliana chiude la porta di al-Maghariba, che è utilizzata dai coloni per entrare nella moschea, alle 10:30 del mattino, dopo le visite mattutine al sito sacro islamico. Nel pomeriggio, la stessa porta viene riaperta per le visite pomeridiane.

Quando i coloni si trovano all’interno del complesso di al-Aqsa, vengono imposte restrizioni d’ingresso ai fedeli musulmani che cercano di entrare nella moschea, e le loro carte d’identità vengono sequestrate fino a quando non lasciano il luogo santo.

Traduzione per InfoPal di F.H.L,

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"