Centinaia di coloni invadono un’area archeologica di Nablus

Nablus-Ma’an. Centinaia di coloni israeliani, scortati da forze armate israeliane pesantemente armate, hanno fatto irruzione nella cittadina palestinese di Awarta, a sud del distretto di Nablus, in Cisgiordania, e hanno celebrato riti religiosi nell’area.

Il capo del consiglio municipale di Awarta, Saad Awwad, ha riferito che le forze israeliane hanno fatto irruzione e imposto la chiusura della cittadina, stabilendo diversi posti di blocco alle entrate e impedendo l’ingresso ai palestinesi.

Awwad ha aggiunto che centinaia di coloni israeliani hanno fatto irruzione in tre aree nella parte orientale e centrale della cittadina, dove hanno recitato preghiere.

Awarta, che dista meno di otto chilometri da Nablus, ha 14 siti storici, 11 nel villaggio e tre in periferia, la maggior parte dei quali sacri ai musulmani.

I palestinesi in Cisgiordania e Gerusalemme Est sono circondati da oltre 600.000 coloni israeliani che risiedono in almeno 196 insediamenti sul territorio palestinese occupato.
Tutti gli insediamenti israeliani sono considerati illegali secondo il diritto internazionale.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"