Centinaia di migliaia di Palestinesi manifestano contro annessione israeliana

Imemc, QQN e PIC. Centinaia di migliaia di palestinesi sono scesi in piazza, mercoledì, attraverso la Striscia di Gaza, la Cisgiordania, i Territori palestinesi occupati dal 1948 e i campi profughi palestinesi nella diaspora per protestare contro il piano israeliano di annettere terra palestinese.

Manifestanti di tutte le età sventolavano bandiere palestinesi e cantavano slogan che condannavano le politiche di Israele e respingevano la prevista annessione.

Esam Baker, un attivista palestinese, che ha preso parte a una manifestazione di Ramallah in Cisgiordania, ha dichiarato: “L’annessione non passerà e la lotta continuerà fino a quando non raggiungeremo la liberazione e l’indipendenza”.

Nel frattempo, Naser Abu Naser, membro dell’ufficio politico del Fronte democratico per la liberazione della Palestina a Gaza, ha sottolineato la necessità di porre fine a tutte le controversie interne e concentrarsi sulla formulazione di strategie unificate per fermare l’annessione israeliana.

“Non possiamo fermare l’annessione mentre siamo divisi”, ha sottolineato Abu Naser nelle dichiarazioni della stampa.

Il governo israeliano aveva annunciato che avrebbe annesso ampie zone di terra della Cisgiordania occupata il 1° luglio 2020. Queste terre sono stimate a oltre il 30% della superficie totale della Cisgiordania.

 

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"