Centinaia di palestinesi bloccati nella parte egiziana di Rafah hanno fatto ritorno nella Striscia.

Rafah – Infopal

Ieri sera, centinaia di cittadini palestinesi, bloccati in Egitto da gennaio, sono rientrati nella Striscia di Gaza dopo aver ottenuto il permesso delle autorità egiziane di attraversare il valico di Rafah.

Secondo fonti della sicurezza dislocate al passaggio di Rafah, 200 cittadini palestinesi bloccati e diversi feriti che erano stati curati in Egitto, hanno potuto rientrare a scaglioni attraverso il valico.

I cittadini di ritorno a Gaza hanno espresso felicità per il lieto fine, dopo una sofferenza durata tre mesi, dall’apertura, cioè, della frontiera tra Egitto e Striscia di Gaza a gennaio scorso.

La sicurezza palestinese, presente sul valico, ha effettuato controlli e ispezioni per garantire che non entrassero merci illegali, e ha apprezzato la decisione egiziane volta ad alleggerire lo stretto assedio imposto ai palestinesi.

Parallelamente, circa 2186 egiziani, bloccati nella Striscia di Gaza sempre da gennaio, si sono radunati davanti ai cancelli del valico nella speranza di ritornare nelle loro case, in Egitto.
Nei giorni scorsi, in base a un accordo tra le delegazioni di Hamas e del Jihad islamico con i responsabili egiziani del valico di Rafah, le autorità del Cairo avevano permesso il rientro di molti loro connazionali rimasti nella Striscia di Gaza.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"