CNN dimette analista politico dopo critiche contro Israele

Washington-PIC. L’American Cable News Network (CNN) ha tagliato i legami con il suo collaboratore politico Marc Lamont Hill, dopo il suo discorso all’ONU in cui ha accusato Israele di praticare “violenza di stato e pulizia etnica” contro i palestinesi.

Un portavoce della CNN ha affermato in una breve dichiarazione che Hill, professore di studi della comunicazione alla Temple University, “non è più sotto contratto”.

La rete televisiva non ha dato una motivazione, ma la decisione è arrivata dopo le obiezioni al discorso di Hill da parte di gruppi filo-israeliani, compresa la Lega anti-diffamazione (ADL), che è nota per la sua ostilità nei confronti di arabi e musulmani.

Hill, un noto commentatore politico alla CNN, ha chiesto la libertà della “Palestina dal fiume al mare” in un incontro dell’ONU che celebrava la Giornata internazionale della solidarietà con il popolo palestinese, avvenuta mercoledì.

“Abbiamo l’opportunità non solo di offrire parole di solidarietà, ma di impegnarci per azione politica, di base, locale ed internazionale che ci darà ciò che la giustizia vuole, ovvero una Palestina libera dal fiume al mare” ha affermato nel discorso.

L’ADL sostiene che la frase “dal fiume al mare” era un codice per la distruzione di Israele, aggiungendo che l’evento annuale delle Nazioni Unite promuoveva “divisioni e odio”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"