Coloni attaccano veicoli palestinesi a Nablus

Nablus-Ma’an. Giovedì, un gruppo numeroso di coloni ha attaccato dei veicoli palestinesi con delle pietre, mentre passavano all’incrocio della colonia di Yitzhar, a sud di Nablus, nella Cisgiordania occupata.

Un reporter di Ma’an ha affermato che un gruppo di coloni ha attaccato e danneggiato diversi veicoli di proprietà palestinese, che passavano all’incrocio di Yitzhar, costruito sulle terre di diversi villaggi palestinesi a Nablus.

Non sono stati segnalati feriti.

Testimoni oculari hanno affermato che le forze israeliane hanno montato posti di blocco militari in varie zone del distretto di Nablus, oltre alle perquisizioni di veicoli ed il controllo delle identità dei passeggeri.

L’istituzione di posti di blocco e le ampie ricerche sono state effettuate a causa di un recente attacco avvenuto al check-point militare di Huwwara, nel distretto di Nablus, in cui sono stati feriti un soldato israeliano ed un colono.

Negli attacchi meglio conosciuti come “price tag”, i coloni estremisti usano atti violenti contro i palestinesi e le loro proprietà per dimostrare la loro opposizione alle restrizioni israeliane sulle colonie e sui loro avamposti nella Cisgiordania occupata.

Tra 500 mila ed i 600 mila israeliani vivono in colonie per soli ebrei nella Gerusalemme Est e nella Cisgiordania occupate, in violazione del diritto internazionale. I recenti annunci di espansione delle colonie hanno riscosso una condanna da parte della comunità internazionale.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"