Coloni danneggiano auto e scrivono slogan razzisti a Einabus

Nablus-PIC. Giovedì, un’orda di coloni ebrei è entrata nel villaggio di Einabus, a sud di Nablus, ha bucato le gomme di due auto e ha scritto con lo spray offese contro gli arabi su alcuni muri.

Il funzionario locale, Ghassan Daghlas, ha riferito che i coloni dell’insediamento illegale di Yitzhar sono entrati di nascosto nella zona nord del villaggio, all’alba, hanno tagliato le gomme di due auto e hanno scritto slogan razzisti con lo spray sui muri della moschea, della clinica e di alcune case.

Secondo i gruppi per i diritti umani, gli episodi di terrorismo e di violenza da parte dei coloni ebrei estremisti contro i Palestinesi e le loro proprietà sono un fenomeno quotidiano in tutta la Cisgiordania.

Tuttavia, le autorità israeliane preposte all’applicazione della legge dimostrano estrema incompetenza nell’affrontare questi episodi diffusi dei crimini dei coloni.

La stragrande maggioranza dei fascicoli investigativi relativi ai danni nei confronti dei Palestinesi e delle loro proprietà si chiudono a causa della deliberata omissione della polizia nell’indagare adeguatamente. Le carenze e l’inadeguatezza nel lavoro della polizia israeliana si notano chiaramente in ogni fase dell’indagine quando la vittima è un cittadino palestinese.

Traduzione per InfoPal di Edy Meroli

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"