Coloni israeliani aggrediscono 5 palestinesi a sud di Betlemme

Betlemme-WAFA – Durante la notte di venerdì, coloni israeliani hanno assalito cinque palestinesi, a sud di Betlemme, nella parte meridionale della Cisgiordania, secondo quanto riferito da fonti della sicurezza.

Un gruppo di ebrei della colonia di Bat Ayin, che fa parte degli insediamenti israeliani del blocco di Gush Etzion, ha intercettato cinque arbitri di scacchi palestinesi e ha lanciato pietre contro il loro veicolo, costringendoli ad abbandonarlo e fuggire.

Gli arbitri stavano arrivando dalla Cisgiordania settentrionale e si dirigevano verso Nahalin, a ovest di Betlemme, per partecipare ad una partita di scacchi.

Secondo quanto riferito, hanno presentato una denuncia in una stazione di polizia israeliana vicina.

La violenza dei coloni contro i palestinesi e le loro proprietà è di routine in Cisgiordania e viene raramente perseguita dalle autorità israeliane.

Comprende incendi contro proprietà e moschee, lanci di pietre, sradicamento di colture ed olivi ed attacchi contro case, tra le altre cose.

Tra i 500 mila e 600 mila israeliani vivono in colonie solo per ebrei nella Gerusalemme e Cisgiordania occupate, in violazione del diritto internazionale.

Tutti le colonie in la Cisgiordania sono illegali secondo il diritto internazionale, in particolare l’articolo 49 della Quarta Convenzione di Ginevra, che stabilisce che la potenza occupante non deve deportare o trasferire parti della propria popolazione civile nel territorio che occupa.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"