Coloni israeliani attaccano proprietà palestinese a Betlemme

Betlemme-PIC e Quds Press. Mercoledì mattina, un gruppo di coloni israeliani ha attaccato alcune proprietà palestinesi nella cittadina di Battir, ad ovest della città di Betlemme, in Cisgiordania.

Il sindaco di Battir, Taysir Qattoush, ha affermato che i residenti hanno trovato frasi razziste scritte in ebraico sui muri delle moschee e sulle loro auto.

Qattoush ha dichiarato a Quds Press che i coloni, che sembravano membri della gang Price Tag, hanno bucato le gomme di diverse automobili palestinesi e scritto slogan razzisti, insultando e minacciando arabi e palestinesi.

La Price Tag gang è un movimento israeliano estremista di destra che è apparso ufficialmente nel luglio 2008 e ha iniziato a compiere attacchi contro i palestinesi, tra cui attacchi contro i loro villaggi e luoghi di culto, incendi ed altri atti vandalici contro le loro proprietà.

Gli attacchi di solito includono la scritta di slogan razzisti che incitano alla violenza contro arabi e palestinesi. Le forze d’occupazione israeliane non hanno mai investigato questi criminali.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"