Comitato per i prigionieri: “Nel 2020, arrestati 76 palestinesi della Striscia di Gaza”

Quds Press. Nel 2020 le forze di occupazione israeliane hanno arrestato 76 palestinesi della Striscia di Gaza attraverso il valico tra Hanoun (Erez), a Nord della Striscia di Gaza, ed il confine terrestre e marittimo.

Nel corso del 2020 il Comitato per gli affari dei prigionieri e dei liberati di Gaza ha registrato 76 arresti di palestinesi di Gaza, tra i quali una donna anziana, da parte delle forze di occupazione israeliane.

In un comunicato diffuso sabato 2 gennaio, il Comitato ha chiarito che ogni mese sono avvenuti degli arresti, con un picco a settembre scorso, quando si sono registrati ben 15 casi.

Il Comitato ha poi ricordato che circa 250 prigionieri di Gaza si trovano nelle carceri israeliane, dei quali 27 stanno scontando l’ergastolo. Diya Al-Agha, in carcere dal 1992, è considerato il più anziano dei prigionieri di Gaza.

Traduzione per InfoPal di Giulia Deiana

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"