Commissione per i detenuti: 12 prigionieri ad Ashkelon soffrono a causa di negligenza medica

Ramallah-PIC. La Commissione palestinese per gli affari dei prigionieri e degli ex-prigionieri ha accusato il servizio di detenzione israeliano (IPS) di persistere nel trascurare i detenuti palestinesi che soffrono di problemi di salute.

In una dichiarazione rilasciata mercoledì, la Commissione ha dichiarato che ci sono 12 prigionieri palestinesi con diversi problemi di salute nel carcere di Ashkelon.

Secondo la sua dichiarazione, il prigioniero ventunenne Basem al-Na’san, del villaggio di al-Mughayyir, a Jenin, sta aspettando da molto tempo di realizzare esami medici ed una urgente operazione chirurgica. Finora, l’amministrazione di Ashkelon gli ha soltanto fatto delle false promesse.

Un altro prigioniero, Mohamed Barrash, del campo profughi di Jalazoun, a Ramallah, ha una grave ferita al piede sinistro, causata da proiettili shrapnel, e ha un disperato bisogno di un intervento chirurgico.

Il prigioniero Rami Hijazi, un 38enne di Gaza, soffre di gravi problemi alla schiena e l’amministrazione del carcere non gli concede sessioni speciali di fisioterapia per alleviare i suoi dolori.

La Commissione ha affermato che l’IPS fornisce principalmente antidolorifici ai detenuti malati e non fornisce loro i trattamenti e gli esami medici di cui hanno bisogno.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"