Convoglio Lifeline 2, Haniyah alla delegazione di Neturei Karta: ‘I nostri nemici non sono gli ebrei, ma chi occupa la Palestina’.


Gaza – Infopal. “Il nostro problema non è con gli ebrei, ma con chi sta occupando la nostra terra”: con queste parole, il primo ministro palestinese Ismail Haniyah ha ricevuto questa mattina la delegazione del movimento di ebrei ultra-ortodossi e anti-sionisti “Neturei Karta, membro della carovana Lifeline 2, entrata ieri sera nella Striscia di Gaza attraverso il valico di Rafah.

Haniyah ha spiegato al gruppo che “gli arabi e i musulmani non sono nemici degli ebrei”, ma di chi occupa la terra di Palestina “in base al progetto sionista che richiede la cacciata di tutti i palestinesi dalla loro terra”.

Il premier ha aggiunto: “Noi distinguiamo tra questi rabbini che hanno espresso il proprio rifiuto verso l’assedio, le aggressioni e i crimini, e gli occupanti. Non possiamo che rispettarli e apprezzare le loro scelte”.

Egli ha sottolineato che “la grande partecipazione degli americani a questa spedizione conferma che non tutta la popolazione degli Usa è d’accordo sull’assedio contro il popolo palestinese”.

Questa sera, tutti i membri della carovana lasceranno la Striscia attraverso il valico di Rafah per far ritorno negli Stati Uniti: le autorità egiziane, infatti, dopo lunghe trattative hanno concesso loro di fermarsi a Gaza solo per 24 ore.

Foto in homepage: ebrei ortodossi non-sionisti di Neturei Karta, membri della delegazione di Lifeline 2.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"