Coordinatore speciale ONU preoccupato per attività coloniali israeliane in Cisgiordania

Imemc. Il coordinatore speciale delle Nazioni Unite per il processo di pace in Medio Oriente, Nickolay Mladenov, mercoledì ha espresso preoccupazione per le attività di insediamento coloniale israeliano, dicendo che il piano E1 (E1 è l’area tra la colonia Ma’ale Adumim e Gerusalemme occupata) se attuato, dividerebbe a metà la Cisgiordania.

“Sono molto preoccupato per le recenti dichiarazioni di Israele riguardanti l’avanzamento della costruzione di insediamenti a Giv’at Hamatos e Har Homa, nonché per i piani per 3.500 unità nella controversa area E1, della Cisgiordania occupata”, ha dichiarato Mladenov in una nota.

“Se il piano E1 dovesse essere attuato, taglierebbe il collegamento tra la Cisgiordania settentrionale e meridionale, minando significativamente le possibilità di stabilire uno stato palestinese contiguo come parte di una soluzione negoziata a due stati”, ha affermato, ribadendo che “tutti gli insediamenti sono illegali ai sensi del diritto internazionale e rimangono un ostacolo sostanziale alla pace”.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"