Coppia di attivisti della Flotilla: lui deportato a Gaza, lei in Turchia

Imemc. Il governo israeliano ha rispedito a casa un residente della Striscia di Gaza, mentre sua moglie, turca, è stata deportata a Istanbul. I due erano tra gli attivisti arrestati dopo l'attacco alle navi della Freedom Flotilla.

Ahmad Dahshan, parlando a una conferenza stampa tenuta a Gaza, ha confermato di essere stato catturato insieme alla moglie e al resto degli attivisti, interrogato e quindi costretto a tornare a Gaza. Nonostante gli fosse stato detto che la moglie l'avrebbe seguito, appena entrato nella Striscia è stato informato del suo trasferimento in patria.

In Turchia Ahmad e sua moglie si erano recati dopo il loro pellegrinaggio alla Mecca. Tentando in seguito l'entrata nella Striscia, gli era stato impedito. Avevano quindi deciso di partecipare al convoglio nella speranza di poter entrare nella regione assediata.

Ahmad ha quindi rivolto un appello alle associazioni umanitarie, chiedendo d'intervenire a favore del ritorno suo e di sua moglie a Gaza in tutta sicurezza.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"