Corte israeliana estende periodo di cavigliera elettronica di Sheikh Salah

Gerusalemme occupata-PIC. Martedì, la Corte Suprema israeliana ha approvato la richiesta del procuratore per estendere il monitoraggio di Sheikh Ra’ed Salah, capo del movimento islamico nelle terre occupate del 1948, con una cavigliera elettronica.

Di conseguenza, Sheikh Salah dovrà usare il dispositivo di localizzazione attorno alla caviglia per altri tre mesi.

L’avvocato Khaled Zabarqa, che rappresenta Sheikh Salah, ha affermato che il suo cliente è stato messo ai domiciliari, sotto monitoraggio elettronico, dal 6 luglio 2018, dopo aver trascorso 11 mesi in isolamento.

Zabarqa ha dichiarato che Salah ha partecipato martedì all’udienza e si è rivolto ai giudici.

“Dopo aver ascoltato tutti i testimoni e Sheikh Salah riguardo al caso, è diventato evidente che non vi era alcuna giustificazione per mantenerlo in isolamento o sotto monitoraggio”, ha affermato l’avvocato.

“Non esiste nessun crimine commesso dallo Sheikh, ma è [soltanto] una persecuzione politica per motivi religiosi ed ideologici”, ha aggiunto.

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"