Corte israeliana rifiuta petizione contro progetto coloniale nella moschea di Ibrahimi

Gerusalemme occupata – MEMO. Giovedì, la Corte Suprema israeliana ha respinto una petizione presentata dal Comune di Hebron contro l’installazione di un ascensore per i coloni adiacente alla Moschea Ibrahimi, nella città occupata.

Secondo il sito di notizie 0404, il tribunale ha dato il via libera al Consiglio superiore di pianificazione dell’amministrazione civile israeliana per procedere con l’installazione dell’ascensore che, secondo quanto sostengono, servirà i coloni con disabilità.

Lo scorso maggio, il ministro della Difesa israeliano Naftali Bennett emise un ordine di esproprio di una sezione della moschea Ibrahimi come parte di un progetto per costruire un ascensore per facilitare l’accesso dei coloni.

Il comune ha chiesto che il progetto venga interrotto perché la costruzione avverrà su un terreno di  proprietà sua e del Waqf islamico palestinese (Beni religiosi).

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"