Corte Suprema israeliana discute lo sfollamento di palestinesi a Gerusalemme

Gerusalemme-MEMO. Lunedì, la Corte Suprema israeliana ha tenuto un’udienza per discutere gli ordini di sfollamento imposti ai residenti delle case palestinesi a Sheikh Jarrah, un quartiere nella Gerusalemme occupata, secondo quanto riportato da Arab48.com.

Una ONG di coloni israeliani, sostenuta dal governo d’occupazione, ha rivendicato la proprietà del terreno su cui sono costruite le case. Il gruppo ha lavorato per sfrattare i residenti dalle loro case e ha già occupato diverse residenze palestinesi, oltre ad aver creato degli avamposti coloniali.

Secondo i resoconti dei giornali, l’ONG ed altre organizzazioni simili hanno chiesto di costruire dei blocchi di appartamenti esclusivi per ebrei nel quartiere palestinese. Un membro della municipalità israeliana di Gerusalemme, Arie King, ha sostenuto la maggior parte dei progetti di colonie nella Città santa, compresa quest’ultima proposta.

In precedenza, le ONG di coloni hanno sottratto case di palestinesi a Karm al-Mufti, a Gerusalemme, e hanno costruito 25 unità abitative ed una sinagoga, con il nome di “Amico Shimon”. Questo quartiere, che è stato a lungo un’area palestinese, è ora protetto dalla legge israeliana.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"