Crimini di guerra israeliani contro Gaza, il 73% dei bambini è affetto da disturbi comportamentali.


Gaza – Infopal. Secondo i risultati di uno studio pubblicato di recente nella Striscia di Gaza, a seguito della recente guerra israeliana, si registra un significativo deterioramento delle condizioni psicologiche dei bambini palestinesi che vivono nella Striscia.

La guerra di Israele, durata 23 giorni, ha provocato la morte di più di 1400 persone, per lo più bambini e donne.

Lo studio eseguito dall’associazione “Ard al-Insan”, che ha sede a Gaza, rivela che il 73% dei bambini della Striscia di Gaza soffre di disturbi psicologici e comportamentali, a causa dei traumi subiti. Incubi ed enuresi notturna, sono assai frequenti, così come altre gravi patologie.

Il dott. Ayesh Sammur, direttore dell'ospedale psichiatrico di Gaza, commentando i risultati dello studio, ha spiegato che i bambini soffrono di enuresi (difficoltà a trattenere le urine) a causa del terrore provocato dai bombardamenti durante l'ultimo genocidio israeliano contro Gaza.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"