CRIMINI DI GUERRA ISRAELIANI CONTRO LA STRISCIA: bombardato il centro di Khan Younis e la frontiera tra Gaza e Egitto. 1 morto e 1 ferito.

Gaza – Infopal. Nelle prime ore di questa mattina, gli aerei da guerra israeliani hanno bombardato diverse strutture e una moschea al centro della città di Khan Yunis, nel sud della Striscia di Gaza.

E' stata anche bombardata la striscia di frontiera tra Rafah e Egitto.

L'esito degli attacchi è di un morto e un ferito.

Fonti mediche palestinesi all'interno dell'ospedale Abu Yousif An-Najjar di Rafah hanno reso noto che un'anziana, Huda Abu Tahla, è morta di infarto a seguito dell'esplosione di un edificio adiacente al suo, dopo il bombardamento israeliano, mentre un contadino è rimasto ferito.

Testimoni oculari hanno riferito che un aereo da guerra israeliano, “F16”, ha lanciato due missili contro la sede delle forze di sicurezza di Khan Younis danneggiando gli edifici vicini e la moschea del “Martire Abu Hamid”.

Sempre questa mattina, gli aerei israeliani hanno effettuato più di sette attacchi contro la striscia di frontiera che divide Rafah dall'Egitto, con il pretesto di colpire i “tunnel”. Non sono giunte informazioni su eventuali vittime.

Durante la scorsa notte, gli aerei da guerra hanno sorvolato massicciamente diverse zone delle province di Khan Yunes e Rafah, e hanno simulato attacchi con l’intento di terrorizzare la popolazione civile e di privarla del sonno.

Fonti israeliane hanno riferito che questa mattina, un razzo artigianale sparato dal nord della Striscia ha colpito l'area di un kibbutz nel Negev, senza causare vittime o danni.
Il lancio è stato rivendicato da un gruppo militare, “Hizbollah palestinese” come parte di una operazione intitolata “Fiamme di Gaza”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"