Dalla Libia 20 camion di aiuti per Gaza. Delegazioni greca e sudanese

Gaza – Maan. Le nuove delegazioni che tentano di entrare a Gaza sono questa volta una dalla Grecia e una dal Sudan. 

Ieri, 8 luglio, su sei membri del gruppo greco le autorità egiziane avevano permesso solo a due di passare nella Striscia di Gaza, ma oggi pare che solo ad uno sia stato permesso di entrare.

Nelle stesse ore, dalla stessa frontiera Egitto-Gaza di Rafah, due medici sudanesi con rifornimenti di medicinali per il territorio assediato hanno raggiunto Gaza. 

La Libia intanto ha annunciato – attraverso le parole del coordinatore generale della Commissione Nuri, il dott. Bani Othman, che tra pochi giorni 20 camion di aiuti umanitari partiranno per Gaza.

Finanziato da sindacati, associazioni di professionisti e istituzioni civili, il grande convoglio libico – che è già all'opera con la Mezzaluna Rossa egiziana – porta con sé ogni sorta di bene necessario alla sopravvivenza della popolazione palestinese strangolata dall'assedio imposto illegalmente dallo Stato sionista.

Farina, datteri, coperte, medicinali e attrezzature per gli ospedali, acqua potabile e succhi di frutta, libri di testo per le scuole ed altro materiale per l'istruzione – la stessa che Israele proibisce agli studenti di Gaza -, compresi zainetti per i bambini.

Per lunedì prossimo, 12 luglio, è indetta una conferenza stampa con media arabi ed internazionali, e già si parla di una possibile partecipazione del leader libico Gheddafi.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"