Dati ufficiali: 275 mila palestinesi sono disoccupati

gaza-unemployment_2Ramallah-InfoPal. “Il numero dei disoccupati in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza ha raggiunto i 275.000 unità, calcolati secondo i parametri dell’organizzazione mondiale per il lavoro”. Lo rivela un rapporto ufficiale palestinese.

In un comunicato stampa, l’Ufficio centrale di statistica palestinese ha rivelato che nel terzo trimestre del 2013, il numero dei disoccupati in Palestina ha raggiunto i 275 mila persone, 145 mila in Cisgiordania e circa 130 mila nella Striscia di Gaza.

Il rapporto statistico ha reso noto che “esiste ancora una notevole disparità nel tasso di disoccupazione tra la Cisgiordania e la Striscia di Gaza. In quest’ultima, il tasso è del 32,5 per cento, mentre in Cisgiordania, esso raggiunge il 19,1%. Sotto un altro aspetto, il tasso di disoccupazione in Palestina è del 20,3 per cento tra i maschi e del 37,8% tra le femmine”.

A livello geografico, la città di Hebron ha registrato il tasso di disoccupazione più alto in Cisgiordania, con 22,3 per cento, mentre Khan Younis, con un tasso di disoccupazione pari al 35,8% è la città con più disoccupati nelle Striscia di Gaza.

Secondo la definizione estesa della disoccupazione, in Palestina, essa è salita dal 24,5 per cento nel secondo trimestre del 2013 al 27,1 per cento nel terzo trimestre dello stesso anno.

Inoltre, i dati indicano che nel terzo trimestre del 2013, il numero delle persone incluse nella forza lavoro nei territori palestinesi ammonta a circa 1.161.000, di cui circa 761 mila in Cisgiordania e 400 mila nella Striscia di Gaza.

Per quanto riguarda i salari, quello medio giornaliero corrisposto ai lavoratori delle Cisgiordania ammonta a 88 shekel, rispetto ai 59,3 della Striscia di Gaza. Mentre, la media delle ore di lavoro settimanale per i lavoratori della Cisgiordania è di 43,3 ore, contro le 44,2 ore di Gaza.

Il rapporto ha rivelato un aumento del numero di lavoratori provenienti dalla Cisgiordania e impiegati nei territori del ’48 (Israele), e negli insediamenti. Nel secondo trimestre del 2013, in Israele vi lavoravano 96.000 palestinesi, mentre, nel terzo semestre il loro numero ha raggiunto i 103.000. Negli insediamenti, invece, nel secondo e terzo trimestre del 2013, il numero totale dei lavoratori palestinesi ammontava a circa 20 mila.

(Foto: www.worldbulletin.net)

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"