Dati ufficiali: 3800 unità abitative per coloni pianificate nel mese di agosto

Ramallah-InfoPal. Un rapporto pubblicato da un centro di ricerca palestinese ha rivelato che nel mese di agosto, l’occupazione ha approvato piani per costruire 3.800 unità abitative in Cisgiordania e a Gerusalemme.

Nel suo rapporto mensile sulle violazioni israeliane contro il popolo palestinese, il Centro Abdullah Hourani per gli studi e la documentazione, appartenente all’Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp), ha registrato un incremento delle attività di insediamento nel mese appena concluso.

Il rapporto ha rivelato che i permessi di costruzione per 63 unità abitative a Gerusalemme sono stati rilasciati. Nel frattempo, una gara d’appalto per la costruzione di 1200 unità abitative, a Gerusalemme Est, è stata pubblicata.

A nord di Gerusalemme, secondo il rapporto, l’occupazione avrebbe approvato la costruzione di 396 unità abitative sul territorio del villaggio di Beit Hanina.

Sempre stando ai dati del rapporto, il Comune di Gerusalemme, gestito dall’occupazione, avrebbe pianificato di costruire 1.500 unità abitative sul suolo del villaggio di Shu’fat, nord della città Santa, mentre il Consiglio supremo per la pianificazione e la costruzione, appartenente all’Amministrazione civile, avrebbe approvato la costruzione di 878 nuove unità abitative vicino a Ramallah e in altre aree della Cisgiordania.

Sempre ad agosto, conclude il rapporto, l’occupazione ha approvato la costruzione di 230 nuove unità abitative nella colonia Ma’on, a sud est del villaggio di Yatta, a Hebron.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"