Decine di feriti e asfissiati durante proteste contro Affare del Secolo

Cisgiordania-PIC e Quds Press. Decine di cittadini palestinesi sono rimasti feriti, venerdì, quando le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno violentemente represso manifestazioni, in diverse aree della Cisgiordania, contro gli insediamenti coloniali e l'”Affare del secolo”.

Fonti locali hanno riferito che sono scoppiati violenti scontri tra manifestanti palestinesi e soldati a seguito di manifestazioni in diversi villaggi e città di Ramallah, al-Khalil/Hebron e Qalqiliya.

Le IOF hanno attaccato i manifestanti con munizioni letali, proiettili di metallo rivestiti di gomma, granate stordenti e gas lacrimogeni, ferendone decine.

I manifestanti palestinesi hanno risposto lanciando pietre e bruciando pneumatici.

Nella città di Beit Ummar ad al-Khalil/Hebron, le IOF si sono appostate sui tetti delle case palestinesi, hanno aggredito i residenti, e hanno installato un check-point all’ingresso della città.

Centinaia di palestinesi venerdì sono scesi in piazza in Cisgiordania per protestare contro il recente “piano di pace” annunciato dal presidente americano Donald Trump, noto come “l’accordo del secolo”, e l’espansione degli insediamenti in corso sulla terra palestinese sequestrata.

tag: , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"