Delegazione politico-umanitaria nei campi profughi palestinesi in Libano

childrenE’ partita domenica 30 aprile, da Roma, la delegazione di politici italiani e rappresentanti dell’Associazione dei Palestinesi in Italia-API, in visita nei campi profughi palestinesi in Libano.
La delegazione è composta da deputati e segretari di partito del MPD – Michele Piras,Giovanna Martelli, Franco Bordo, Maria Pia Pizzolante e Fabrizio Delprete -, dal presidente API, Mohammad Hannoun, e dal rappresentante API e GPI (Giovani Palestinesi d’Italia) Sulaiman Hijazi.
Pubblichiamo qui di seguito il comunicato stampa della delegazione.
“La questione dei rifugiati palestinesi nei campi libanesi è questione antica, irrisolta e colpevolmente dimenticata dall’opinione pubblica e dalla Comunità internazionale.
Centinaia di migliaia di persone vivono in una condizione disastrosa dalle guerre ’48 e del ’67 a oggi, ghettizzati, senza diritti minimi di cittadinanza ed impossibilitati a tornare nelle loro terre d’origine.
In un contesto di diffuso conflitto ai confini, con il diffondersi dell’ideologia jihadista, i campi profughi del Libano rischiano di diventare una bomba, che sarebbe bene evitare che esploda, trovando una soluzione politica che restituisca quanto prima diritti, cittadinanza, dignità, casa e futuro ai profughi palestinesi.
—-
Michele Piras
Giovanna Martelli
Franco Bordo
Maria Pia Pizzolante
Fabrizio Delprete
Mohammad Hannoun – API
Sulaiman Hijazi-API

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"