Dentista muore di arresto cardiaco dopo che le IOF lo aggrediscono con una granata stordente

Jenin – PIC. Un dentista di Jenin, a nord della Cisgiordania, è morto venerdì pomeriggio dopo che le forze d’occupazione israeliane (IOF) gli hanno sparato contro granate assordanti mentre tornava dal suo lavoro nella cittadina di Barta’a al-Sharqiya, a sud di Jenin.

Fonti locali hanno dichiarato che il dottor Nidal Akram Jabarin, 54 anni, stava tornando come al solito dalla sua clinica dentistica nella città di Barta’a, aveva attraversato il posto di blocco israeliano vicino al muro dell’Apartheid, era entrato dal primo cancello e mentre passava tra le corsie del secondo cancello, i soldati dell’occupazione hanno lanciato granate stordenti nelle sue prossimità, provocandogli un arresto cardiaco.

Il dott. Jabarin è morto prima del suo arrivo all’ospedale governativo di Jenin.

Non rappresentava una minaccia per i soldati delle IOF, soprattutto dopo aver superato il primo check-point, mentre si trovava all’interno del valico, hanno affermato le fonti.

Il valico di Barta’a separa la cittadina di Barta’a al-Sharqiya dalla provincia di Jenin, e migliaia di cittadini lo attraversano ogni giorno.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"