Detenuto palestinese in condizioni critiche

Israele-IMEMC. Il detenuto palestinese Sufyan Asskafi, 35 anni, è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Sharai Tsidk in condizioni critiche, secondo quanto ha avvertito Karim Ajwaj, avvocato della Commissione dei detenuti e degli ex-detenuti.

Ajwa ha osservato, secondo Al Ray, che Skafi è collegato alla ventilazione meccanica ed è in condizioni critiche, poiché è stato colpito pochi giorni fa dalle forze israeliane.

La commissione ha spiegato che Skafi è stato colpito venerdì scorso con proiettili letali all’addome e ai piedi, vicino al cosiddetto centro investigativo “Jabbera”, nelle prossimità dell’area di Halhoul e vicino alla colonia di Kiryat Arba, situata su terreni e proprietà dei cittadini di Hebron.

La commissione ha osservato che il detenuto soffre di disturbi psicologici e comportamentali e che è l’unico che lavora per mantenere i sei membri della famiglia.

Ha fatto notare anche che il tribunale militare di Ofar terrà un’udienza in sua assenza, a causa delle sue condizioni di salute critiche.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"