Diario dal Cairo

Diario dal Cairo, di Mostafa Rifai.

Giovedì 25 luglio, ore 08:52. Notizia confermata al 100%: durante i prossimi giorni sarà bloccato l’accesso a facebook in alcuni paesi arabi tra cui l’Egitto. Per questo, come una soluzione alternativa è stato costruito un nuovo social-net arabo al 100%: www.arabdash.com

Ore 21:24. L’esercito chiude con filo spinato le vie che conducono alla piazza Rabea Al Adawiya a Nasr City, dove si trovano i manifestanti pro-Mursi.

Venerdì 26 luglio, ore 01:30. Mursi è in pericolo di vita! Secondo fonti anonime, la cellula che gestisce il golpe militare, ha confermato la richiesta di al Sisi di liquidare fisicamente Mursi entro tre giorni, da oggi, e si farà riprendere il tutto come attacco cardiaco. La richiesta sarà inviata all’Ambasciata USA al Cairo per avere il via libero per il piano.

Secondo la stessa fonte, la motivazioni di Sisi per l’assassinio di Mursi è che, in tal caso, non ci saranno più manifestanti che chiedono il suo ritorno e che la loro causa finirà con la sua morte.

Ore 01:56. Al Sisi, lancia una proroga del suo ultimato per liquidare i sostenitori di Mursi per altre 48 ore.

In molte città la gente pro-legalità inizia a scendere nelle piazze. I preparativi di domani sono già iniziati da ore. Alcune manifestazioni pro-legalità iniziano già a chiudere le strade del Cairo.

Ore 02:25. I posti di blocco del III Battaglione permettono di far passare il corteo di mezzi con a bordo manifestanti pro-legalità partiti da Suez per raggiungere il Cairo per la manifestazione di domani.

Ore 03:25. I lavoratori aeroportuali del Cairo rifiutano l’appello di al-Sisi di scendere in piazza a suo sostegno e a favore del golpe, “e minacciano di chiudere lo spazio aereo venerdì 26 luglio 2013”. Inoltre hanno minacciato di tenere chiuso lo spazio aereo fino al ritorno presidente legittimo ed eletto Mohamed Mursi e confermano che essi non appartengono ai Fratelli Musulmani, ma che sono egiziani e ci tendono allo stato civile, come la conquista più importante della rivoluzione del 25 gennaio 2011.http://amlalommah.net/new/index.php?mod=article&id=38431

Ore 10:40. La polizia ha sequestrato 36 donne a Farascur – vicino alla città di Damietta – mentre erano dirette al Cairo per partecipare alle manifestazioni contro il golpe sanguinario dei militari.

Ore 14:02. Manifestazioni pro-Mursi e a favore della legalità sono visibili in molte parti del Cairo e in tutte le altre città. Cortei mai visti prima…

Ore 17:48. Le piazze sono strapiene di manifestanti pro-Mursi e a favore della legalità.

https://www.youtube.com/watch?v=ACQi2OUten8

I sostenitori di Mursi riempono 34 piazze del Cairo.
Ore 18:06. Ho chiesto a qualche avvocato che si occupa di politica di inviarmi notizie concrete sulle accuse contro il presidente Mursi, visto che in rete l’accusa di spionaggio a favore di Hamas sta diventando una comica divertente.
Ore 18:19Notizia del trasferimento delpresidente Mursi in carcere. La polizia interviene contro i manifestanti pro-legalità e contro il golpe ad Alessandria d’Egitto.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"