Ecesg: ‘Stiamo lavorando a livello politico-legale perché la Flotilla possa partire dalla Grecia’

Atene – Quds Press/InfoPal. In un comunicato stampa divulgato ieri, la Campagna europea per rompere l'assedio su Gaza (Ecesg), ha fatto sapere: “Siamo determinati a portare avanti la nostra missione, anche di fronte alle minacce materiali che stiamo subendo in questi giorni in Grecia”.

“Il nostro è un impegno morale e politico, e nessuno ne è escluso. Siamo impegnati su due fronti: il primo è garantire una comunicazione con le autorità greche, nello specifico con il governo perché riveda la propria scelta di vietare la partenza della Freedom Flotilla diretta a Gaza per rompere l'assedio illegale voluto da Israele. Vogliamo far presente alle istituzioni greche che il popolo greco è in maggioranza con noi perché è con i palestinesi.

“In secondo luogo, stiamo lavorando su un livello legale: gruppi di avvocati e altri esperti legali sono impegnati perché il governo greco abolisca il divieto in quanto è una contravvenzione alle leggi internazionali e una violazione politica, dei diritti umani e umanitari”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"