Egitto, arresti e decapitazioni di giovani della FM

11334702_10204229674962604_959813070_nDi M.R. dal Cairo. In Egitto sono in corso grandi retate con decine di arresti tra i giovani: 88 persone sono state tratte agli arresti soltanto al Cairo, martedì. Appartengono ai livelli medi dell’organizzazione dei Fratelli Musulmani.

I media del regime egiziano hanno spiegato che si tratta dei “fratelli terroristi” [i FM], accusati di aver dato “sostegno logistico alle azioni eversive del movimento”.

Un altro gruppo di 43 giovani è stato arrestato con l’accusa di terrorismo e militanza in altre organizzazioni.

Lunedì girava in rete un tam tam di comunicazioni che avvisavano gli studenti raccomandando loro di non dormire in casa, in quanto si stava preparando una notte di grandi retate.

Oggi, martedì, è stata fissata l’udienza per il rinvio dell’esecuzione di 6 ragazzi, che tuttavia sono già stati decapitati un paio di giorni fa. La seduta era già stata fissata da tempo e tutti ne erano al corrente, ma la mano del boia non è stata fermata.

Uno dei 6 decapitati aveva 19 anni: la legge egiziana non ammette la pena capitale per un’età inferiore ai 21 anni…

Nel frattempo è giunta la notizia secondo cui altre 14 esecuzioni sono in attesa di conferma.

11268136_10204232041461765_406805667_nIn questa foto, il piccolo Hamza, figlio di Mohamed Bakri Haroun, uno dei 6 giovani decapitati

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"