Egitto, ordini di arresto per i leader della Fratellanza Musulmana

Il Cairo-Quds Press. Giovedì 4 luglio, la procura generale egiziana ha emesso due ordini di arresto nei confronti di Mohammed Badie, guida suprema della Fratellanza Musulmana in Egitto, e il suo vice, Khairat al-Shater, perché sospettati di incitamento all’uccisione dei manifestanti, avvenuta davanti alla sede della guida, nel sobborgo di Mokattam, al Cairo.

Ahmad Izz al-Din, sostituto procuratore generale del distretto sud del Cairo, ha affermato che la decisione è stata presa in seguito a testimonianze oculari sull’incidente di pochi giorni fa, in cui otto manifestanti hanno perso la vita di fronte alla sede della Fratellanza. Ha aggiunto che le indagini della polizia hanno dimostrato la veridicità delle testimonianze, che accusano Badie e al-Shater di aver incitato direttamente ad uccidere i manifestanti che protestavano contro la Fratellanza e l’ex presidente, Mohammed Mursi.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"