Esercito di occupazione consegna ordini per la demolizione di 18 case a Hebron

Hebron – IMEMC. Lunedì, soldati israeliani hanno invaso la cittadina di Umm al-Kheir, nella zona di Masafer Yatta, a sud di Hebron, nella Cisgiordania meridionale, e hanno consegnato ordini di demolizione contro 18 case.

Fuad al-‘Amur, coordinatore del Comitato per la protezione e la stabilità a Masafer Yatta, ha affermato che le case sono di proprietà di membri delle famiglie di al-Hathalin, al-Masri, a-Tibna e al-Faqir.

Al-‘Amur ha aggiunto che l’esercito sostiene che le case siano state costruite senza i permessi dell’Ufficio dell’amministrazione civile, il ramo amministrativo ed esecutivo dell’occupazione illegale israeliana in Cisgiordania.

La scorsa settimana, Israele ha emesso ordini di demolizione contro otto case, di proprietà di Mohammad Mousa Makhamra, Ahmad Yatim, Ahmad Ismael Dababsa, Mahmud Issa Yatim, Qassem Ahmad Abu Tohfa e Anan Mohammad Abed-Rabbo.

I palestinesi a Masafer Yatta subiscono continue violazioni israeliane, compresa la demolizione di case e strutture, oltre alla distruzione delle loro terre.

La “Commissione per la resistenza contro la colonizzazione e il Muro” ha riferito che, nel 2019, l’esercito israeliano ha demolito 686 case e strutture in Cisgiordania, di cui 300 nella Gerusalemme occupata.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"