Eurovision e le bandiere palestinesi esibite durante lo show

A cura dei Giovani Palestinesi d’Italia. Dopo la vittoria della cantante israeliana Netta, l’Eurovision è rimasto sotto i riflettori e al centro delle proteste dei movimenti di boicottaggio contro le politiche israeliane.
Domenica 19 maggio si è conclusa un’altra edizione dell’Eurovision song contest tenutosi a Tel Aviv che ha visto come vincitore il cantante olandese Duncan Laurence.

La finale di domenica sera ha lasciato produttori, conduttori e tutto lo staff stupiti, poiché in ben due occasioni la bandiera palestinese ha fatto la comparsa nel più grande contest musicale europeo: la prima durante l’esibizione di Madonna e la seconda durante l’annuncio dei risultati del gruppo islandese Hatari.

Durante la performance della grande star internazionale, Madonna, due ballerini avevano indossato sui loro costumi una la bandiera palestinese e una israeliana. Tale esibizione non era stata messa in scena durante le prove ed ora è sotto le critiche degli organizzatori.

La seconda volta, invece, ha visto come protagonista il gruppo islandese Hatari che, mentre veniva annunciato il voto finale, ha innalzato la bandiera palestinese. Il loro gesto è stato fischiato dal pubblico israeliano e subito tagliato dalla ripresa. Il comitato esecutivo del concorso ha annunciato che le conseguenze di tale gesto verranno discusse e presi provvedimenti.

Insomma domenica sera è stata una finale che probabilmente cambierà la storia di questo amato e seguito contest musicale europeo.

Ora chissà come si comporterà l’Olanda, l’anno prossimo, con lo stato israeliano, visto che sabato le forze armate hanno arrestato il parlamentare olandese Tunahan Kuzu perché era entrato nella moschea Al-Aqsa con la bandiera palestinese.

#eurovision2019
#giovanipalestinesiditalia
#grazieHatari

 

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"