Ex ministro tra i 15 palestinesi arrestati in Cisgiordania

Ramallah-Wafa. Mercoledì, le forze di occupazione israeliane, IOF, hanno imprigionato 15 palestinesi, tra cui un ex ministro, in varie zone della Cisgiordania, secondo quanto riportato dal Palestine Prisoner’s Society (PPS).

Secondo alcune dichiarazioni, le IOF hanno arrestato l’ex ministro degli Affari di Gerusalemme, Khaled Abu Arafeh, dopo che l’intelligence israeliana lo aveva convocato ad Ofer, un noto centro di detenzione ad ovest di Ramallah.

Abu Arefh ha 59 anni e aveva lavorato come ministro degli Affari di Gerusalemme nel marzo 2006, in seguito alla vittoria schiacciante di Hamas alle elezioni politiche. Fu successivamente arrestato durante la retata militare israeliana contro il movimento di Hamas, il 29 giugno 2006 e il suo permesso di soggiorno gerosolimitano fu revocato il 30 giugno dello stesso anno.

Le IOF hanno arrestato un 17enne nelle vicinanze dell’area di preghiera di Bab al-Rahma, all’interno del complesso della moschea di Al-Aqsa, a Gerusalemme. La polizia ha anche convocato quattro officiali di Fatah per interrogarli, dopo aver fatto irruzione nelle loro case a Gerusalemme.

Tre dei quattro officiali sono stati identificati. Si tratta di Nasser Qaws, direttore dell’ufficio PPS a Gerusalemme, Shadi Mtour Segretario generale di Fatah a Gerusalemme e altri due, Ahed al-Risheq e Raed Hijazi.

Nel distretto di Ramallah, il PPS ha confermato che i veicoli militari israeliani hanno fatto irruzione nella città di Kobar, zona nord-ovest della città di Ramallah, perquisendo molte case, mettendole a soqquadro e arrestando cinque palestinesi.

I soldati hanno fatto irruzione nella casa di Raed Zibar, un ex prigioniero palestinese, dopo aver fatto esplodere la sua porta di casa, nel tentativo di catturarlo. Fallita l’operazione, hanno deciso di arrestare la moglie e quattro membri della sua famiglia allargata.

Il PPS ha confermato che i soldati hanno trattenuto altri due palestinesi, inclusa una persona del quartiere di Umm al-Sharayet, della città di al-Bireh.

Nel distretto di Hebron, le forze israeliane hanno fatto irruzione nel campo profughi di al-Fawar, a sud della città, dove hanno fermato tre palestinesi.

È stato inoltre confermato un simile attacco nella città di Sa’ir, nella zona nordest, che ha portato alla detenzione di un’altra persona.

Un altro palestinese, identificato come residente del campo profughi di al-Arroub, è stato arrestato mentre si trovava a Israele. Lo stesso è capitato ad un ex prigioniero palestinese che è stato nuovamente arrestato nel distretto di Jenin.

Traduzione per InfoPal di Sara Origgio

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"