Famiglia gerosolimitana sfollata dopo che le IOA ne hanno raso al suolo la casa a al-Issawiya

Gerusalemme/al-Quds-PIC e Quds Press. Lunedì mattina, le autorità di occupazione (IOA) hanno sfollato una famiglia gerosolimitana di 17 persone, per lo più bambini, dopo averne demolito la casa, composta da quattro appartamenti, e situata nel distretto di al-Issawiya con il pretesto della mancanza di licenza.

La casa apparteneva alla famiglia di Elyan, il cui figlio, Fadi, lavora per l’Autorità islamica, Awqaf, a Gerusalemme, come direttore delle guardie mattutine della moschea di al-Aqsa.

Secondo fonti locali, un grande spiegamento di forze di polizia hanno preso d’assalto il quartiere in cui si trovava la casa, che un bulldozer ha poi abbattuto e ridotto in macerie.

Fadi Elyan ha dichiarato che la municipalità israeliana gli aveva comunicato domenica l’intenzione di demolire la casa, che era stata costruita 10 anni fa.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"