Fazioni palestinesi a Gaza unite per affrontare l’annessione israeliana

Gaza – MEMO. Le fazioni ed entità nazionali ed islamiche di Gaza hanno raggiunto domenica un accordo su un documento che delinea un piano nazionale unificato d’azione per far fronte all'”Affare del Secolo” degli Stati Uniti.

Il piano consiste nell’attivare una resistenza ampia per far fronte al piano statunitense, invitando le persone a prendere parte ad una giornata di protesta che avverrà il 1° luglio, oltre ad unirsi ad una grande attività congiunta con la partecipazione di tutte le fazioni di Gaza.

Le fazioni hanno confermato, durante una dichiarazione rilasciata alla fine dell’incontro soprannominato “Uniti contro la decisione di annessione e l’Accordo del Secolo”, la messa in pratica immediata delle decisioni del PNC e del PCC per la revoca del riconoscimento dell’occupazione ed il ritiro dagli Accordi di Oslo, compresi i suoi obblighi in questione di sicurezza, politica ed economia e tutto ciò che ne deriva.

La dichiarazione delle fazioni ha richiesto una riunione urgente per concordare una decisione unificata per fermare l’annessione e per lanciare una campagna nazionale per affrontare i piani della proposta USA. Questa campagna può comportare la formazione di comitati di protezione e di risposta.

La dichiarazione ha richiesto la necessità di formare un comitato stampa specializzato per supervisionare un’enorme campagna mediatica e la formazione di un comitato legale per preparare un processo legale per condannare l’occupazione.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato che il suo governo prevede di annettere gran parte della Cisgiordania e della Valle del Giordano dal 1° luglio. I palestinesi ritengono che l’area in questione coprirà oltre il 30% della Cisgiordania.

In risposta al suo annuncio, l’Autorità Palestinese ha affermato che non è più vincolata da tutti gli accordi con Israele, compresi quelli relativi alla sicurezza.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"