Feriti e arresti a seguito delle aggressioni dei coloni israeliani

 

 

Fonti palestinesi hanno riferito che almeno due cittadini sono stati feriti e un altro è stato arrestato in seguito alle aggressioni dei coloni – sostenuti dalle forze di occupazione israeliane – contro i quartieri vicini alla colonia di Kriat Arba, a nord est della città di Hebron in Cisgiordania.

Le fonti hanno riferito che “i due civili Jumaa al-Jabari e Minwer al-Jabari sono stati feriti per le aggressioni da parte dei coloni che occupano illegalmente il palazzo di ar-Rajabi da marzo dell’anno scorso”.

Testimoni oculari hanno riferito che la signora Minwer al-Jabari (61 anni) è stata aggredita da un gruppo di coloni mentre passava nella strada adiacente al palazzo, il tutto davanti agli occhi dei soldati presenti nella zona; Jumaa al-Jabari è stato invece assalito nel suo negozio di fabbro, che si trova nei pressi dello stesso palazzo.

Gli atti di vandalismo da parte dei coloni, che si susseguono da una settimana, hanno toccato molte case nella zona di Wadi al-Hasin e Wadi an-Naara. Durante le loro incursioni hanno distrutto i tubi dell’acqua, i pannelli solari e alcuni vetri.

Da parte sua, il ministro della difesa israeliano, Ehud Barak, ha confermato la necessità di applicare la decisione del tribunale superiore ed evacuare il palazzo di ar-Rajabi, precisando che non è permesso né ai cittadini né ai deputati violare la decisione del tribunale. Tuttavia, è lo stesso esercito israeliano che, invece di evacuare il palazzo, non solo protegge i coloni, ma si unisce a loro nel danneggiare cose e persone.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"