Ferito un membro di un gruppo pro-Hezbollah nel nord del Libano

PressTv. Uomini armati non identificati hanno sparato a un membro di un gruppo pro-Hezbollah, il Fronte di Azione Islamico, nella città di Tripoli, nel Libano del nord.
Shaykh Saadeddine Ghiyyeh è stato colpito martedì da uomini armati e mascherati davanti a casa.

Secondo il Daily Star, Ghiyyeh è stato gravemente ferito alla testa, al collo e al torace.

“E’ vivo, ma in condizioni critiche”, ha reso noto il Daily Star citando una fonte medica dell’Ospedale Sayidet Al-Hayat, a Zghorta.

Inizialmente circolavano notizie contrastanti: alcuni rapporti dicevano che era stato ucciso, mentre altri che era stato gravemente ferito.

Il Fronte di Azione Islamico è considerato vicino al movimento di resistenza Hezbollah e al governo siriano.

Le tensioni sono forti a Tripoli, una città di quasi 200 mila persone e la seconda più grande del Libano, dall’inizio dei disordini nella vicina Siria.

La città è stata testimone di scontri mortali tra sostenitori e oppositori del presidente siriano Bashar al-Assad nel corso degli ultimi due anni.

Traduzione di Edy Meroli

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"