Forze israeliane arrestano bambino di 10 anni

460_0___10000000_0_0_0_0_0_chidkidnappeddGerusalemme-Ma’an. Domenica, le forze israeliane hanno arrestato un bambino palestinese e suo zio nel quartiere al-Tur di Gerusalemme est, portando a scontri nella zona, secondo quanto hanno affermato dei testimoni.

I residenti hanno dichiarato a Ma’an che le forze speciali israeliane hanno assalito Muhammad Afeef Khweis, di 10 anni, mentre era seduto in un parco nel quartiere, facendolo entrare in panico.

Le forze israeliane hanno anche aggredito i familiari di Khweis, che hanno cercato di bloccare l’arresto. Gli ufficiali hanno rimosso il velo di una delle donne, con gli spintoni che sono seguiti all’arresto.

Lo zio cinquantenne di Muhammad, Hani Saleh Khweis, è stato aggredito con lo spray al peperoncino e arrestato, nonostante avesse problemi respiratori.

Quando Muhammad Abu Ghannam, capo di un comitato di insegnanti-genitori in una scuola locale, ha cercato di fornire il primo soccorso allo zio, è stato colpito alla testa dalle forze israeliane.

Le forze israeliane arrestano regolarmente minori in Cisgiordania, compresa la Gerusalemme est, spesso con l’accusa-pretesto del lancio di sassi.
Gerusalemme est è internazionalmente riconosciuto come territorio palestinese, ma Israele lo ha occupato nel 1967 e annesso in seguito, in una mossa considerata illegittima.

Traduzione di H.F.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"