Gaza, West Bank: manifestazioni per la richiesta di riconoscimento all’Onu

Betlemme – Ma’an. Giovedì 29 novembre, i palestinesi hanno manifestato attraverso la Cisgiordania occupata per sostenere la richiesta del presidente Mahmoud Abbas di promuovere lo status della Palestina all’ONU.

Decine di migliaia di persone hanno partecipato a una marcia a Hebron, dove la bandiera palestinese è stata sventolata sia da Fatah che da Hamas, come sostegno per la richiesta all’ONU e l’unità nazionale.

A Nablus, i rappresentanti delle fazioni palestinesi e il Consiglio rivoluzionario di Fatah si sono uniti agli studenti e ai lavoratori per una manifestazione dove erano presenti anche i funzionari di Hamas.

“Noi diffondiamo un messaggio in tutto il mondo: siamo capaci di esercitare ogni tipo di resistenza. Andiamo all’ONU, con lo scopo di proteggere il nostro popolo, le nostre terre e i prigionieri”, ha detto Mahmud al-Aloul, membro del Comitato centrale di Fatah.

A Gaza, Fatah ha organizzato la sua prima assemblea a larga scala nella striscia di Gaza dal 2007, dove hanno partecipato anche i rappresentanti della fazione islamica nazionale.

I membri del Consiglio rivoluzionario di Fatah, incluso Ameen Magboul, hanno guidato una marcia al palazzo Rashad al-Shawa per sostenere la richiesta alle Nazioni Unite e per richiedere la pacificazione nazionale.

Fatah e Zakaria Al-Agha, ufficiale dell’Olp, hanno affermato che durante la manifestazione “è stata annunciata la fine della divisione tra la West Bank e Gaza”.

Dopo il ritorno di Abbas dall’ONU si è tenuto un meeting per riformare l’Olp, e il presidente presto visiterà Gaza “per mettere fine alle divisioni una volta per tutte”.

 

Traduzione per InfoPal a cura di Giorgia Ielo

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"