Gerusalemme, le forze israeliane sparano: ferito seriamente un adolescente

Gerusalemme-Maan. Un adolescente palestinese è stato gravemente ferito, domenica, da un soldato israeliano che l’ha colpito alla testa con un proiettile d’acciaio rivestito di gomma.

Secondo quanto ha riferito il padre di Muhammad Abd Al-Majid Sunuqrut, 16 anni, di Wadi al-Joz, il ragazzo ha subito la frattura del cranio dopo essere stato colpito.

L’adolescente stava parlando al cellulare mentre camminava verso la vicina moschea per le preghiere della sera, quando è stato colpito durante un attacco non provocato.

Ha subito un intervento chirurgico d’urgenza presso il  Hadassah Medical Center per fermare l’emorragia cerebrale e rimuovere i frammenti ossei causati dall’impatto del proiettile.

L’adolescente è attualmente incosciente in un reparto di terapia intensiva e si dice sia in condizioni critiche.

Muhammad stava preparandosi per il nuovo anno scolastico, ha raccontato il padre, aggiungendo che le forze israeliane hanno provocato gli abitanti di Wadi al-Joz nelle ultime settimane sparando gas lacrimogeni, proiettili rivestiti di gomma e spray puzzolenti.

Traduzione di Edy Meroli

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"