Gilberto Gil, leggenda musicale brasiliana, cancella spettacolo a Tel Aviv

Tel Aviv-MEMO. Gli attivisti palestinesi per il boicottaggio hanno applaudito la decisione di Gilberto Gil, leggenda della musica brasiliana, di annullare uno spettacolo a Tel Aviv originariamente previsto per il 4 luglio.

La decisione è stata presa dopo il massacro praticato dai soldati israeliani nei confronti dei manifestanti palestinesi nella Striscia di Gaza.

Hind Awwad, parlando in nome della campagna palestinese per il boicottaggio accademico e culturale di Israele (PACBI), membro chiave del Comitato nazionale del BDS palestinese, ha commentato: “Accogliamo calorosamente l’annullamento del concerto di Gilberto Gil a Tel Aviv, il centro del regime israeliano di occupazione e apartheid.

“Ringraziamo i fan di Gil in Brasile e in tutta l’America Latina, la cui indignazione per l’ultimo massacro di Israele a Gaza ed il sostegno ai diritti umani palestinesi sembrano aver avuto un ruolo decisivo nella sua decisione”.

Awwad ha aggiunto che “cancellando questo spettacolo, Gil è nella buona compagnia di molti artisti di fama mondiale che si sono rifiutati di lavare con l’arte il regime di oppressione israeliano, inclusi Lorde, Lauryn Hill, Elvis Costello, Brian Eno, il compianto Gil Scott- Heron, Faithless, Roger Waters, tra molti altri.

“Speriamo sinceramente che Gil non si esibirà in Israele finché i palestinesi non godranno di libertà, giustizia ed uguaglianza”.

Questo martedì, centinaia di artisti hanno chiesto il boicottaggio d’Israele, inclusi Wolf Alice, Shame, Portishead, Circa Waves e Carl Barat, in seguito alla letale repressione dell’esercito israeliano sulle proteste.

Sabato, il regista e drammaturgo portoghese Tiago Rodrigues ha annunciato che si stava ritirando dal Festival israeliano del mese prossimo, e ha approvato la campagna BDS. Il mese scorso, l’attrice statunitense Natalie Portman ha cancellato la sua partecipazione alla cerimonia della Fondazione del Premio Genesis in Israele.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"