Giornalista arrestata dalle IOF

Nablus-PIC e Quds Press. A Nablus, domenica notte, le IOF hanno arrestato la giornalista e ex prigioniera Bushra Jamal Al-Tawil al checkpoint di Tiar, sulla strada di Yitzhar. Tawil è stata portata al campo di Hawara, a sud di Nablus.

Le IOF avevano rilasciato Tawil alla fine dello scorso luglio, dopo che aveva trascorso 8 mesi nelle carceri israeliane.

Tawil venne arrestata per la prima volta nel 2011 e condannata a 16 mesi. Trascorse sei mesi e venne rilasciata nell’accordo di scambio dei prigionieri “Wafa Al-Ahrar”, nel dicembre 2011. Poi, venne nuovamente arrestata nel luglio 2014 e condannata a dieci mesi di prigione, prosecuzione della sua precedente detenzione prima dell’accordo di scambio dei prigionieri.

Il terzo arresto avvenne nel novembre 2017 e le fu comminato un periodo di detenzione amministrativa di otto mesi. L’ultimo arresto risale al 10 dicembre 2019.

La famiglia di Tawil è oggetto di arresti arbitrari da parte delle IOF: i genitori sono stati arrestati diverse volte in passato e suo padre ha trascorso un totale di 14 anni nelle carceri dell’occupazione. Anche sua madre venne arrestata l’8 febbraio 2010 e rilasciata l’1 febbraio 2011.

 

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"