Giornalista palestinese rapita dalle forze israeliane a el-Bireh

PIC. Mercoledì all’alba, le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno rapito la giornalista palestinese Bushra Attawil, ex detenuta, dalla sua casa nella città di al-Bireh.

Busha è figlia del funzionario di spicco di Hamas Jamal Attawil, che è stato rilasciato una settimana fa dopo aver trascorso 22 mesi in detenzione amministrativa. Era il sindaco della città di Bireh.

Secondo fonti locali, le IOF hanno fatto irruzione e hanno saccheggiato la casa di Jamal Attawil nel quartiere Umm ash-Sharayet, prima di arrestare sua figlia Bushra.

Bushra è una degli ex detenuti che protestano da oltre un mese al raccordo Martire Yasser Arafat, a Ramallah, contro la mancata erogazione dei loro stipendi mensili da parte dell’Autorità palestinese.

È una nota attivista e portavoce dell’organizzazione “Anin al-Qaid”, ed è stata una delle detenute rilasciate nell’ambito dell’accordo di scambio di prigionieri del 2011 tra la resistenza palestinese a Gaza e lo stato di occupazione israeliano.

È stata rilasciata nel giugno 2018 dopo aver trascorso diversi mesi in detenzione amministrativa, senza processo o incriminazione.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"