Graffiti razzisti dipinti su una moschea nel nord di Israele

Imemc. A Manshiet Zibdeh, situato nell’attuale Israele, giovedì mattina una moschea è stata imbrattata da graffiti razzisti e sono state forate le gomme di auto parcheggiate nella moschea.

La polizia israeliana è stata chiamata dall’Imam della Moschea quando sono stati trovati i graffiti, ma non sono riusciti a svolgere alcun tipo di indagine o a individuare l’assalitore.

E’ considerato un attacco del “price tag”, una tattica usata dai coloni israeliani contro i palestinesi perché “paghino un prezzo” per vivere nella loro terra ancestrale – terra che i coloni israeliani vogliono sequestrare.

In un attacco simile verso la fine del mese scorso, nella città di Jaljulia in Israele, circa 70 veicoli hanno avuto i loro pneumatici tagliati.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"