Gruppi di coloni entrano ad al-Aqsa

thumbGerusalemme – Ma’an. Folti gruppi di israeliani sono entrati nel complesso della moschea di al-Aqsa, giovedì mattina, scortati dalla polizia israeliana.

Sheikh Azzam al- Khatib, direttore dei Beni e degli affari della moschea, ha dichiarato che più di 152 israeliani appartenenti a gruppi della destra sono entrati nel complesso della moschea attraverso la Porta dei Maghrebini, prima di farsi un giro nell’area e andarsene.

Un gruppo di 30 israeliani ha eseguito rituali religiosi nei pressi della Porta d’oro sotto scorta armata, ha riferito un giornalista di Ma’an, e tafferugli sono scoppiati tra i fedeli palestinesi e la polizia israeliana.

L’estremista Yehuda Glick, un israeliano nato in America, e presidente del Temple Mount Heritage Fund, hanno partecipato all’azione.

Al- Khatib ha denunciato il fatto e ha detto che la situazione al complesso di  al-Aqsa sta peggiorando giorno per giorno, con le autorità israeliane che cercano di imporre una nuova realtà in termini di controllo del luogo sacro.

Nel frattempo, la polizia israeliana ha impedito a decine di studenti di entrare nella moschea di al-Aqsa. Alcuni studenti hanno dovuto lasciare i loro documenti d’identità alle guardie israeliane ai cancelli.

Ai primi di novembre, una commissione parlamentare israeliana ha tenuto un acceso dibattito sull’opportunità di cominciare a permettere agli ebrei di pregare nel complesso che ospita la moschea di al- Aqsa.

Il vice-ministro per gli affari religiosi israeliano, Eli Ben- Dahan, del partito di estrema destra Jewish Home, ha affermato che il suo ministero stava cercando modi legali per consentire agli ebrei di pregare nel luogo che chiamano il “Monte del Tempio”.

A causa della natura sensibile della moschea di al-Aqsa, Israele mantiene un compromesso con Islamic trust che controlla il complesso per limitare la zona per le preghiere musulmane.

Le forze israeliane, tuttavia, regolarmente scortano visitatori ebrei al sito, creando tensioni con i fedeli palestinesi.

Il complesso, che si trova proprio sopra la piazza del Muro Occidentale, contiene sia la Cupola della Roccia che la moschea di al-Aqsa ed è il terzo luogo più sacro dell’Islam.

E’ anche venerato come luogo più sacro dell’ebraismo perché si trova dove gli ebrei credono che sorgessero il Primo e il Secondo Tempio. Il Secondo Tempio fu distrutto dai Romani nel 70 d.C.

Secondo i leader religiosi ebraici tradizionalisti, agli ebrei è proibito entrare per timore di profanare il “Santo dei Santi”, o sancta sanctorum del Secondo Tempio.

Al-Aqsa si trova a Gerusalemme Est, una parte dei territori palestinesi riconosciuti a livello internazionale che sono occupati dai militari israeliani dal 1967.

Traduzione di Edy Meroli

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"