Gruppi ebraici minacciano di irrompere in massa ad al-Aqsa il giorno 28 di Ramadan

Gerusalemme-PIC. I “gruppi ebraici del tempio” hanno annunciato l’intenzione di effettuare irruzioni di massa nella zona della Moschea di al-Aqsa nel 28° giorno di Ramadan, il 2 giugno prossimo, per celebrare quello che loro definiscono il “Giorno di Gerusalemme”.

I gruppi del tempio sfidano, in questo modo, una decisione della polizia israeliana che non permette loro di entrare nel luogo sacro islamico durante questa giornata ed hanno dichiarato che mobiliteranno migliaia di ebrei per marciare in massa verso la Moschea.

Un componente del gruppo ebraico estremista, secondo quanto riferito, ha presentato una petizione all’alta corte di giustizia israeliana chiedendo la revoca della decisione della polizia e ha minacciato che lotterà per permettere l’ingresso degli ebrei nel luogo santo nel giorno di Gerusalemme.

I gruppi ebraici hanno inoltre affermato che faranno pressione sul premier israeliano Benjamin Netanyahu, attraverso membri della Knesset, perché venga loro permesso di entrare nel luogo della Moschea il 28 di Ramadan.

A questo proposito, la polizia israeliana ha dichiarato che non permetterà agli ebrei di visitare il sito poiché il giorno di Gerusalemme coincide con gli ultimi giorni di Ramadan.

Traduzione per InfoPal di Aisha Tiziana Bravi

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"