Hebron: palestinese accoltellato da colono

Al-Khalil (Hebron) – Ma'an, InfoPal. Mahmoud Ibrahim 'Ali 'Awad, 32enne, di Umm Tuba, a sud est di Yatta (al-Khalil/Hebron), è stato ferito questa mattina da un gruppo di coloni nei pressi dell'illegale insediamento israeliano di Ma'on. I coloni sono fuggiti subito dopo l'accoltellamento e il palestinese è stato portato d'urgenza all'ospedale “al-Ahli” di Hebron, dove si trova in condizioni critiche per le gravi ferite riportate al petto. 

L'agenzia palestinese “Ma'an” ha raggiunto 'Awad per telefono. 

L'uomo, padre di due figli, stava viaggiando sul dorso di un asino nei pressi di Yatta dove riceve le cure per una malattia ai reni di cui è affetto. Giunto all'altezza della colonia israeliana “Havat Ma'on”, è stato fermato dai coloni israeliani, che lo hanno aggredito con un pugnale ferendolo al torace, al capo e al braccio sinistro. Secondo quanto hanno fatto sapere fonti mediche, nel pomeriggio 'Awad dovrebbe essere sottoposto ad intervento chirurgico. 

“Il governo israeliano è responsabile dell'escalation di violenza dei coloni contro i palestinesi”, si è letto nella dichiarazione rilasciata dall'Autorità nazionale palestinese (Anp), dove si è pure fatta una lista degli episodi di aggressione consumatisi la settimana scorsa. Sei operai palestinesi erano stai feriti dai coloni provenienti dell'insediamento di Shilo. 

“Tolleranza e impunità sono concesse dal governo israeliano a questi coloni che si macchiamo di crimini contro i cittadini palestinesi. Pertanto, si richiede di garantire con urgenza protezione e sicurezza per i nostri cittadini”. 

Ieri i residenti palestinesi del villaggio a sud di Hebron, at-Tuwani sono stati molestati dai coloni israeliani di Havat Ma'on. L'episodio è avvenuto contestualmente ad una protesta alla presenza degli osservatori dello staff di Christian Peacemaker. (Cpt). 

Il Team di Cpt ha raccontato di aver visto i residenti palestinesi impegnati sin dalle 9 del mattino al pascolo del bestiame nella valle di Humra, dove si stavano anche piantando alberelli d'ulivo e si stavano raccogliendo delle verdure. “Dalla propria postazione, i militari israeliani osservavano le attività dei residenti palestinesi quando sono sopraggiunti i coloni”. 

“Alcuni di questi coloni avevano il volto coperto e, giunti nella valle, hanno preso a provocare i palestinesi. Hanno istigato anche il bestiame e hanno offeso le donne impegnate nella raccolta di verdure. Verso le 10.30 un colono ha iniziato a inseguire un palestinese che, a dorso di un asino, rientrava a casa. E' accaduto sulla collina di Meshaha e, fortunatamente, l'episodio si è concluso senza ferimenti, ma solo con una gran paura per il palestinese”. 

“I soldati hanno tentato di tenere lontani i coloni, ordinando loro di rientrare verso i propri avamposti. Poi, è arrivato l'ordine dalla Polizia di frontiera di evacuare l'intera area. L'ordine è stato rivolto ad entrambe le parti”. 

In questo frangente di tempo, alcuni coloni hanno ripreso a molestare residenti palestinesi e bestiame. Altri si sono diretti verso il villaggio di at-Tuwani con il volto coperto e, accompagnati da cani, hanno minacciato i residenti delle prime abitazioni incontrate nel tragitto”. 

Due sono stati arrestati e un terzo condotto in ospedale come conseguenza di questi ultimi fatti di violenza.

Per ulteriori informazioni:

Colono israeliano accoltella un palestinese ad at-Tuwani

Provocazioni e attacchi di coloni israeliani ostacolano azione nonviolenta palestinese nelle South Hebron Hills: due palestinesi vengono arrestati

http://www.maannews.net/eng/ViewDetails.aspx?ID=370695

(Foto: Ma'an News Agency).

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"